© Copyright 2013 Matteo Martis. All rights reserved.

Matteo Martis è nato a Cagliari il 15 Ottobre 1979. Inizia lo studio della musica a 8 anni col maestro Raffaele Podda presso il CDMI di Cagliari, successivamente studia pianoforte sotto la guida dei maestri Roberto Santucci, Arlette Eggmann Giangrandi e Orio Buccellato, diplomandosi nel 2001 presso il Conservatorio di Cagliari. Studia composizione sotto la guida dei maestri Andrea Saba e Gianluigi Mattietti. Nel 1999 a Firenze si specializza in direzione d'orchestra con il maestro Piero Bellugi. Nel 2000 ha vinto la Borsa di studio della Regione Sardegna per la sezione musica, che gli ha permesso di specializzarsi in direzione di coro presso l’Accademia Internazionale delle Arti a Roma.

 

Nel 2007 ha vinto la prestigiosa Borsa di studio della New York University come unico rappresentante europeo, grazie alla quale ha frequentato il master specialistico in Scrittura e Composizione per Teatro Musicale presso la New York University - Tisch School of the Arts, di New York, laureandosi nel 2009. Le sue composizioni, presenti anche nella Bibliotheque Internationale de Musique Contemporaine di Parigi e nella Musical Theatre Library della New York University, variano dalla musica per il teatro ai pezzi per coro, per orchestra, e colonne sonore. Contemporaneamente affianca l’attività di concertista solista e con altri musicisti in Italia e all’estero, ottenendo ovunque un ottimo successo di pubblico e critica.

 

Nel 1997 fonda la compagnia teatrale IL CAVALIERE AZZURRO per la quale cura la regia e scrive musica e testi di spettacoli musicali originali, ottenendo importanti riconoscimenti in ambito nazionale quali il premio FITALIA nel 2004 come miglior regista italiano con il Musical “Pinocchio! …tra reale e virtuale…”, e nel 2005 con il Musical “STRADIVARI” per il migliore spettacolo Italiano.

 

Nel 2004 ha curato la supervisione musicale per il film “La Grazia” riedizione del film muto degli anni ’30, con la regia di Aldo de Benedetti e le musiche di Romeo Scaccia, edito dall’Unione Sarda e co-prodotto con l’Ente Lirico di Cagliari.

 

Nel 2006 è stato direttore del coro polifonico del Centro Universitario Musicale di Cagliari. Dal 2007 è titolare di cattedra presso l’Istituto Comprensivo di Dolianova (Cagliari) come docente specialista di Teatro e Musica nella scuola primaria. Dal 2012 insegna allo IED (Istituto Europeo di Design) come docente di Semiotica dell’Arte, con particolare riferimento al musical e al teatro musicale.

 

Dal 2007, anno in cui si è trasferito a New York, ha collaborato con il New York City Center, lo storico teatro di New York sede storica dell’attività direttoriale e didattica di Leonard Bernstein, nell'ambito di un progetto di sviluppo del teatro musicale per i ragazzi delle scuole di New York, e come assistente di produzione del musical “No No, Nanette” sotto la direzione di Rob Fisher (direttore del musical Chicago a Broadway).

 

Nel Maggio 2008 ha debuttato al teatro LaMama di Broadway (New York) come autore e performer per l'esecuzione del pezzo “Eterna Notte”, con musiche e testi di Matteo Martis e le coreografie di Christina Noel Reeves, in collaborazione col dipartimento di danza della New York University.

 

Nel novembre 2008 a New York, ha affiancato il compositore premio Oscar Stephen Schwartz (autore delle colonne sonore dei film Pochaontas, Il Principe d’Egitto, Come d’Incanto, e del musical pluri-premiato di Broadway “Wicked”) come assistente di produzione della sua nuova Opera “Seance on a Wet Afternoon”, che ha debuttato nel settembre 2009 all’Opera House di Santa Barbara in California.

 

Matteo Martis ha al suo attivo la composizione e produzione esecutiva di tre musical originali, e lavora tuttora alla realizzazione di due musical per la città di New York: Il Musico, basato sulla vita dei virtuosi “Castrati” cantanti d’opera della fine del 1700 in Italia, con i testi di Ian Strasfogel e la regia di Martin Platt, che ha debuttato nel 2010 presso lo Snapple Theatre di Broadway; The Light and Leonardo, basato sulla vita di Leonardo da Vinci, con i testi di Hannah Kohl.

 

Nel febbraio 2012, con una presentazione sotto forma di reading, inizia la produzione del suo ultimo spettacolo musicale Giovanna D’Arco di cui è autore delle musiche e co-autore dei testi insieme a Manuel Cossu.

Nel 2014 ha scritto i due poemi sinfonici per banda sinfonica: "Il Telaio D'Oro", dedicato alla sassofonista Alda Dalle Lucche ed ispirato al mito delle Janas, fate che popolano le leggende sarde, e  "Syberia" ispirato al celebre videogame ideato da Benoit Sokal.

 

Nel 2015 ha scritto la colonna sonora del cortometraggio “Alba delle Janas” diretto da Daniele Pagella e prodotto da Muvis, che ha ottenuto la menzione speciale al Festival Visioni Italiane di Bologna.

 

Nello stesso anno scrive il suo primo romanzo “Anime stanche” che risulta tra le uniche tre opere selezionate in Sardegna per la fase finale del premio letterario “La Giara” della Rai nell’edizione 2016. Partecipa inoltre alla XXX edizione del Premio Calvino, ottenendo un'ottima recensione dal comitato di lettura.

Nel 2016 ha scritto "Underworld", poema sinfonico per banda sinfonica ispirato all’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, commissionato dalla Banda Musicale Monastir come pezzo di apertura per il World Music Contest di Kerkrade tenutosi nel luglio 2017 durante il quale la formazione isolana ha ottenuto la medaglia d'oro nella seconda categoria.

Nel 2017 scrive la colonna sonora per il cortometraggio "Nausicaa - l'altra Odissea", un film disegnato, con la regia di Bepi Vigna, le illustrazioni di Andrea Serio e la produzione di Zena Film. Il film è stato scelto dalla Settimana Internazionale della Critica in occasione della Mostra del Cinema di Venezia, come evento speciale di apertura della SIC@SIC 2017. Nello stesso anno Nausicaa ottiene il premio come migliore cortometraggio al Festival del Cinema Italiano di Madrid.

Nel 2018 scrive la colonna sonora per il lungometraggio "I misteri di Ichnos - La strega di Belvì" con la regia di Matteo Fadda e la produzione di Ju Film.

Nel 2019 scrive su commissione "Verba Manent", l'inno ufficiale per il 52° Congresso Mondiale di Interseno, con ii testo di H.Kohl e C.Eugeni.

Matteo Martis attualmente vive e lavora in Sardegna, dove insegna presso la scuola primaria di Dolianova e presso lo IED (Istituto Europeo di Design) di Cagliari come docente di musica e teatro musicale.